LiliaLILIA MANNESCHI – Città natale Arezzo
e-mail: liliamanneschi@yahoo.it
Sito: www.liliamanneschi.Jimdo.com

Artista autodidatta, fin dalla giovane età, ha maturato dentro di se’ l’amore per la fotografia, l’archeologia, l’antiquariato e l’arte in genere fino al momento in cui, riuscendo a ritagliarsi, fra gli innumerevoli impegni di lavoro e familiari, un angolo per esprimersi, questo mondo sommerso è venuto in superficie.

Svariate le tecniche usate per i suoi dipinti (olio, gessetti, acquarelli, tecniche miste…) e altrettanto variegati i supporti su cui nascono e si dipanano una miriade di immagini sognate, di ricordi affiorati, di concetti inespressi.

Di lei è stato scritto: “…Con una sua rara capacità di realizzare quella sintesi di intuizione ed espressione, Lilia ci consegna i contenuti dei suoi sogni, dei suoi affetti, dei suoi pensieri tradotti in forme e colori. Le immagini che ci si presentano appaiono dense di significati arcani e reconditi …..”(Prof. Mario Belardi)

“…Le opere sono frutto di un’attenta osservazione del mondo circostante, di una fervente immaginazione e della voglia costante di sperimentare e sfidare le regole,” (Danielle Villicana D’Annibale)

Ha partecipato a numerose mostre sia collettive che personali in Italia e all’estero, ricevendo consensi e apprezzamenti della critica e fa parte del Cenacolo degli Artisti Aretini di cui attualmente è membro del Consiglio in qualità di segretaria.

Con il Cenacolo espone ogni mese in occasione della Fiera Antiquaria presso il Chiostro della Biblioteca in Via dei Pileati – Arezzo e in tutte le manifestazioni organizzate nel corso dell’anno.

 

 

Oltre alle tele, i cartoni, le tavole i supporti che catturano la mia attenzione sono le pietre…….

Elefante bianco

Elefante bianco

Elefante grigio

Elefante grigio

 

In omaggio al 750 anniversario dalla morte di Dante un mio olio presso la Galleria Villicana ad Arezzo:

...se tu sta chino un tu  lle vedi le stelle...

 

”  se tu sta chino un tu lle rivedi le stelle ”

ESTEMPORANEA A GIOVI

PRIMAVERA  2015

Il tempio che fu di L. Manneschi

 

“Il tempio che fu”

 

In occasione dell’Anno Internazionale della Luce proclamato dall’Unesco

ho realizzato questo notturno della mia città

"Arezzo notturna"          nell' Anno della  luce 2015

“Arezzo notturna” 


Anno 2016

In Omaggio a Piero della Francesca ed alla mia città, che possiede gran parte delle sue eccezionali opere, sto lavorando ad un manufatto che andrà a  far parte di una mostra collettiva del Cenacolo, nel mese di Aprile 2016, presso i locali del Circolo Artistico di Arezzo


Dal 14 al 22 Dicembre 2016 un mio quadro fara’ parte della collettiva dei pittori del Cenacolo Artisti Aretini  dal titolo: “Questi siamo noi”.

Titolo della mia opera      ”  ATTRAZIONE FATALE “

Tagged on:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette − 1 =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>